OBESITA’ E DIABETE MELLITO: UN’EPIDEMIA IN CONTINUA ESPANSIONE. UNA NUOVA INTERPRETAZIONE DELL’INSULINO-RESISTENZA
722
post-template-default,single,single-post,postid-722,single-format-standard,bridge-core-1.0.5,has-dashicons,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_popup_menu_push_text_top,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive
 

OBESITA’ E DIABETE MELLITO: UN’EPIDEMIA IN CONTINUA ESPANSIONE. UNA NUOVA INTERPRETAZIONE DELL’INSULINO-RESISTENZA

OBESITA’ E DIABETE MELLITO: UN’EPIDEMIA IN CONTINUA ESPANSIONE. UNA NUOVA INTERPRETAZIONE DELL’INSULINO-RESISTENZA

L’Obesità è una patologia cronica complessa, multifattoriale, caratterizzata da un eccesso di tessuto adiposo tale da influire negativamente sullo stato di salute. Il Diabete Mellito è un disordine cronico del metabolismo, caratterizzato da iperglicemia a digiuno e dopo il pasto, conseguente, o a deficit totale di insulina (DM tipo 1), oppure ad un difetto dell’azione dell’insulina (DM tipo 2), sia per una produzione insufficiente, sia per un’azione periferica ridotta, dovuta all’insulino-resistenza, mediata dall’eccesso di tessuto adiposo. Si evince come Obesità e Diabete Mellito, in particolare il tipo 2, siano intimamente connessi e come l’insulino-resistenza giochi un ruolo primario nell’eziopatogenesi. Una dieta bilanciata nella distribuzione dei macronutrienti (55 % carboidrati, 17 % proteine e 28 % grassi), mantiene il naturale equilibrio tra gli organi (cervello, adipe, pancreas, fegato e muscolo) ed è in grado di controllare efficacemente le due malattie. Qualsiasi dieta, che si allontani dallo schema indicato, in particolare, quelle a forte riduzione della quantità di zuccheri, determinerà uno scompenso metabolico grave, in senso diabetogeno, poiché il pancreas sopprimerà la secrezione di insulina e incrementerà quella di glucagone, ormone iperglicemizzante. Queste modificazioni ormonali sono alla base della patologia diabetica, che viene così agevolata da diete non corrette. I dati epidemiologici mostrano come il Diabete Mellito sia in maggiore diffusione rispetto all’Obesità; pare lecito pensare che diete sbilanciate giochino un ruolo importante. L’insulina ha svariate azioni, oltre a quelle più note sul peso e sugli zuccheri, ad esempio, è inclusa nella genesi dei tumori. L’insulino-resistenza potrebbe essere anche un modo per proteggersi da guai più gravi, volerla abbattere drasticamente potrebbe non essere un beneficio, soprattutto se ottenuto mediante un calo ponderale rapido e qualitativamente scarso.

Clicca qui per vedere articolo completo nella sezione “Focus Dietologia e Nutrizionisti”.

Emanuele Dott. Compri